L’installazione di un eventuale generatore di  calore deve essere eseguita da azienda abilitata DM 37/08 con rilascio di dichiarazione di conformità e il libretto dell’impianto. Controllo e manutenzione come da tabella:

tab31


 

ECCO COME ACCENDERE CORRETTAMENTE LA VOSTRA STUFA A LEGNA!

Per una combustione pulita è importante raggiungere alte temperature nel mimor tempo possibile.

soltanto al raggiungimento di temperature elevate, infatti, si riduce al minimo la formazione di sostanze inquinanti nel gas di combustione. Per questo motivo riportiamo di seguito, per vostro riferimento, la corretta procedura di accensione della vostra stufa.

Assicuratevi che la stufa sia pulita e che il casetti cenere sia vuoto e chiuso.

Cosa utilizzare per accendere il fuoco:

– un accenditore (trucioli di legno, accenditore da grill o simili), possibilmente non utilizzare della carta. Se doveste voler utilizzare della carta, evitate carta "patinata", carta lucida o carta da riviste, perchè oltre a non bruciare bene produce delle sostanze nocive nel gas di combustione, dovute ai colori di stampa;

– piccoli fiammiferi o trucili di legno morbido;

– tre piccoli ciocchi di legno;

– fiammiferi extra lunghi o accendino;

– inoltre procuratevi dei guanti e un piccolo rastrello.

Per accedere il fuoco mettete 2 pezzi piccoli di legno verticalmente a destra ed a sinistra sul fondo della camera di combustione.

Posizionate su questi 3 ciocchi di legno in posizione orizzontale. Disponete a strati altra legna piccola su questi ciocchi e mettete l'accenditore sotto di quest'ultima. Aprite la griglia fuoco (dove è in dotazione), i regolatori sia dell'aria primaria che dell'aria secondaria. Dato che la regolazione della potenza dipende anche dal tiraggio della vostra canna fumaria, la regolazione dell'aria è una questione di esperienza.

Accendete ora l'accenditore e aspettate finchè i trucioli brucino per bene.

Dopo alcuni minuti chiudete la leva dello squoti griglia e riducete il regolatore dell'aria primaria. Dopo aver fatto passare altri minuti, chiudete l'aria primaria e posizionate il regolatore dell'aria secondaria in posizione ideale. E' importante raggiungere una brace consistente e abbondante già durante la prima accensione.

Aggiungete nuova legna dolo nel momento in cui nella camera di combustione sia rimasta soltanto la brace.

Aggiungete quindi c.a. 2kg di legno (equivale a 2 grandi ciocchi), il quale si accenderà velocemente sopra la brace ardente. Potete velocizzare l'accensione del legno aprendo brevemente l'aria primaria. La leva dello squoti griglia può quindi essere chiusa, mentre l'aria secondaria rimane in posizione ideale. Pocedete allo stesso modo per qualsiasi ulteriore aggiunta di legna.

ATTENZIONE:

Se in caso di aggiunta di legna su poca brace di dovesse formare molto fumo, aprire quindi l'aria primaria e secondaria fino allo sviluppo della fiamma.

 

Combustibile:

LEGNA:

Umidità

Bruciare esclusivamente legna naturale, non trattata e secca con umidità massima del 20%, che corrisponde alla legna tagliata ed essiccata in modo corretto da circa 2 anni.

tab41
UN CONSIGLIO MUNITEVI DI UNO STRUMENTO PER MISURARE L’UMIDITA’ COSTA POCHE DECINE DI EURO MA VI FARA’ RISPARMIARE SUL CONSUMO DEL COMBUSTIBILE!

Potere calorico

tab41


stoccaggio_legnaimagesCAC22HU6Stoccaggio
Stoccare la legna già nella pezzatura da usare in luogo ben ventilato ed arieggiato coperto a protezione dalla pioggia non appoggiatoa terra direttamente sul pavimento o pareti ma distanziata per evitare di marcire lo stoccaggio della legna deve sempre avvenire a distanza di sicurezza dall’apparecchio di combustione.

 

 

 

 

PELLET:

 

Il pellet: bastoncini di segatura pressata  da biomassa legnosa  ottenuti da legno vergine di conifere (abete) o latifoglie (faggio) deve essere sempre certificato e sul sacco deve essere riportata una delle seguenti sigle:
AUSTRIA ONORM M 7135
GERMANIA DIN 51731 E DIN PLUS
SVIZZERA SN 166000
SVEZIA SS 187120
EUROPA EN PLUS A1 – A2

Il pellet deve essere stoccato in modo corretto, cioè all’asciutto con tutte le precauzioni antincendio. Piccolo test che potete fare per capire se il pellet che acquistate è di buona qualità: inserire il pellet in un bicchiere d’acqua, se si sfoglia subito è di scarsa qualità, mentre se rimane compatto per i primi 3 minuti allora si che avete acquistato un pellet di qualità!